Gli italiani hanno la sindrome di Ulisse

Come sono i viaggiatori italiani? Secondo l’ultimo report stilato da lastminute.it gli abitanti del bel paese sono viaggiatori curiosi, sognatori e come sempre amanti del buon cibo.

E’ questo il profilo del viaggiatore italiano emerso dallo studio, che ha dimostrato come i viaggiatori del nostro paese siano ben felici di esplorare nuovi posti  e bravi nel trovare le formule che permettono di vare viaggi competi e soddisfacenti. Si tratta della Sindrome di Ulisse, ovvero della volontà di non stare mai fermi e di esplorare tanti posti nuovi durante i viaggi egli spostamenti.

Il resto dei viaggiatori europei si dimostra essere molto più abitudinario degli italiani, sia come scelta dei luoghi da visitare che come abitudini legate ai luoghi di alloggio e di ristoro. Se un italiano non attraverserà mai due volte lo stesso fiume, un tedesco o un inglese potrebbero piantarci casa.

Tre tedeschi su quattro scelgono infatti la stessa meta di viaggio nel corso della loro vita, il 62% degli inglesi fa lo stesso, seguito a ruota dai viaggiatori francesi e spagnoli. Gli italiani dicono invece no alle abitudini in viaggio, perché solo un italiano su cinque afferma di andare nello stesso posto per le vacanze. Il resto esplora, viaggia e sceglie di visitare mete nuove, confermando che l’Italia è un paesi di viaggiatori e di esploratori.

Il 93% degli intervistati italiani ha infatti affermato di sfruttare al massimo il tempo che ha a disposizione in vacanza, anche se a conti fatti il popolo italiano è quello che a ha a disposizione nel corso dell’anno il minore numero di giorni liberi da dedicare ai viaggi.

Pochi sono inoltre gli italiani che si fingerebbero malati per proseguire le loro vacanze, mentre la percentuale di ‘furbetti’ si allarga in Germania e anche in altri paesi come la Francia e la Spagna. Gli italiani che viaggiano si rivelano infine soddisfatti, delle loro scelte e anche della loro organizzazione di viaggio, che viene pianificata con largo anticipo e raramente lascia qualcosa al caso. Avventurosi sì, quindi, ma con la testa sulle spalle e pronti a godersi ogni singolo istante della vacanza.